La battaglia di due genitori americani per ottenere la Cannabis medica per la loro bimba

27/06/2013 18:00

vivPicUna famiglia del New Jersey si sta battendo per modificare le leggi sulla Cannabis terapeutica e rendere più semplice l’accesso al farmaco per i bambini. Sperano in una forma di marijuana medica commestibile, che attualmente non è venduta nei centri statali, disponibile per la loro bambina.

I genitori di Vivian Wilson, che è affetta da una grave forma di epilessia chiamata Sindrome di Dravet, sostengono che basterebbe una modifica al progetto di legge presentato dal governatore Chris Christie prima che diventi effettivo, per far in modo che cominci il lungo percorso che potrebbe portare alla creazione del farmaco.

La malattia è genetica e Vivian soffre di crisi epilettiche dall’età di 2 mesi, con attacchi che possono portare alla morte, arrivando a durare anche 40 minuti e che la colgono, in media, 15 volte al giorno.

Vivian Wilson è tra i pazienti con autorizzazione legale per ricevere la marijuana medica. Ma, secondo i genitori, non ha ancora ricevuto alcun farmaco a causa del restrittivo programma sulla cannabis medica statale.

“I farmaci utilizzati per fermare questi attacchi hanno causato in Vivian crisi respiratorie“, racconta Meghan Wilson, la mamma di Vivian. “Inoltre, alcuni farmaci usati per prevenire le convulsioni di Vivian hanno un lungo elenco di effetti collaterali, tra i quali la compromissione dello sviluppo. Una medicina che ha dimostrato di essere estremamente efficace nel prevenire crisi epilettiche e permettere ai bambini di avanzare evolutivamente – continua – è la marijuana medica. In stati come il Colorado e la California, dove le leggi sono compassionevoli e complete, centinaia di bambini stanno beneficiando di un tipo di marijuana che non altera la loro mente. Questi ceppi di marijuana hanno livelli elevati di un cannabinoide , non psicoattivo, chiamato cannabidiolo (CBD) e livelli molto bassi di THC, la componente psicoattiva. Purtroppo, la legge che è stata approvata nel New Jersey oltre 2 anni fa non viene applicata. Vivian, come centinaia di altri pazienti di marijuana medica nel New Jersey, non può ottenere il trattamento di cui ha bisogno per controllare le crisi epilettiche e proteggere la sua vita”.

Per questo motivo la famiglia chiede supporto a tutti i cittadini americani tramite il blog Letters for Vivian con una lettera da inviare ai legislatori che spiega come migliorare la legge vigente secondo le necessità dei malati.

Commenti su FB

commenti su facebook

Tags: