Porto Rico si prepara a legalizzare l’uso della cannabis come farmaco

12/09/2013 16:49

puerto-rico-mary-janeI legislatori di Porto Rico sono pronti a discutere un disegno di legge che permetterebbe alle persone di utilizzare la marijuana per scopi medicinali. La proposta, secondo il deputato Jose Baez, uno dei due autori del disegno di legge, “creerebbe un sistema per produrre cannabis legalmente e consentirebbe ai funzionari della sanità dello stato di regolarlo”.

Si richiede innanzitutto la classificazione delle malattie, dal glaucoma all’ansia, passando per il cancro, e i requisiti necessari per essere ammessi come pazienti. Il disegno di legge darebbe anche una concessione speciale ai pazienti di poter coltivare la cannabis terapeutica nelle proprie case. “La guerra rigorosa alla cannabis trattandola come qualcosa che vada punito, non ha funzionato“, ha detto Carlos Vargas, l’altro deputato firmatario del disegno di legge .

La decisione è arrivata dopo il recente annuncio del governo federale degli Stati Uniti, che ha scelto di non interferire con le legalizzazioni a livello terapeutico e ricreativo, sempre più frequenti negli Stati Uniti. Se infatti sono due gli stati cui è legale l’uso ricreativo (Colorado e Washington), gli stati che hanno legalizzato l’uso terapeutico sono 20, più il distretto della Columbia.

“Non possiamo ignorare la strada intrapresa dagli Stati Uniti, in particolare quando le riforme offrono soluzioni concrete e testate per vari problemi sociali ed economici che interessano Porto Rico”, ha ribadito Jose Baez.

All’inizio di quest’anno, un ex capo della polizia di Puerto Rico, ora senatore, ha introdotto un disegno di legge che legalizza la marijuana per uso personale. Il senatore Miguel Pereira, ex procuratore federale, aveva spiegato che gli arresti per possesso di cannabis costavano troppi soldi al governo e ha rilevato che l’80 % dei detenuti venivano condannati per crimini non violenti .

Il disegno di legge ha anche dei detrattori: anche se Puerto Rico è una delle isole dei Caraibi, come la Giamaica, e gli attivisti hanno fatto pressioni per legalizzare la marijuana, gli avversari rimangono.

Il senatore Joseph Perez, ha detto di opporsi perché il disegno di legge sulla marijuana medica ha troppe lacune. L’argomento delicato, in realtà, è il come gestire il processo. Perez ha detto che è anche preoccupato del fatto che persone non autorizzate a coltivare o acquistare la marijuana per uso medico, possano in qualche modo abusare del sistema per farlo.

Il disegno di legge è ancora in commissione e attende con ansia le alternative e le proposte che il Paese vorrà fare per raggiungere il completamento del progetto.

Fonte: Abcnews

Commenti su FB

commenti su facebook

Tags: