Canna-Pet: il primo farmaco alla cannabis per animali, a base di CBD

07/11/2013 17:53

canna-pet-logoNe avevamo parlato nei giorni scorsi come di una possibilità ancora da esplorare nella medicina veterinaria. Oggi, Canna-Pet, la prima medicina a base di cannabis per animali, è già realtà. Due veterinari e un imprenditore laureato al MIT hanno lanciato quello che sostengo sia il primo farmaco legale al mondo a base di cannabis per gli animali domestici. E ‘ composto da CBD, e quindi non sarà fonte dello sballo associato alle sostanze psicoattive della pianta.

“Prima che i suoi proprietari iniziassero a curarlo con una goccia quotidiana di CBD, le sette vite del gatto Garfield si stavano rapidamente esaurendo”. Comincia così il racconto di The Province sulla storia di un felino che assume cannabis a scopo terapeutico.

“Il felino 18enne – il cui nome è stato cambiato per proteggere la riservatezza del paziente – ha sofferto di una serie di problemi, tra i quali tiroide e le malattie cardiache, artrite grave, insufficienza renale e pancreatite cronica, una condizione che gli aveva fatto perdere l’appetito”, ha raccontato la dottoressa veterinaria Kathy Kramer del Vancouver Animal Wellness Hospital, da sempre sostenitrice della marijuana medica come opzione di trattamento per gli animali domestici. Ma da quando i suoi proprietari hanno cominciato a dare a Garfield una goccia quotidiana di marijuana medica sotto forma di tintura, il gatto sta molto meglio. “Ora il felino malato, che aveva già perso la voglia di mangiare, richiede il suo cibo e sembra provare meno dolore”, ha continuato il veterinario, precisando che: “Ha ancora un sacco di problemi di salute, ma per ora è stabile e mangia come un campione”.

Intanto Dan Goldfarb, uno dei fondatori della società detentrice di Canna-Pet, la CannaSalus LLC, ha spiegato la necessità di questo nuova cura per gli animali domestici. “Mentre test medici continuano a confermare i benefici della CBD negli esseri umani, sappiamo già che ha incredibili benefici in piccoli animali, ed è quindi giunto il momento di lanciare un integratore specifico per i nostri piccoli animali da compagnia”.

A quanto pare è legale negli Stati Uniti in quanto il CBD si può ottenere dalla canapa industriale. La società sostiene che gli integratori non abbiano effetti collaterali e che anche una piccola dose possa portare benefici evidenti in meno di una settimana. Studi clinici mostrano benefici nel trattamento di animali con il cancro, l’artrite, il diabete, problemi digestivi, dolore cronico, nausea, e quelli che ricevono cure palliative. L’azienda dice anche che Canna-Pet può essere usato anche come un supplemento di benessere generale per ridurre l’aggressività  l’ansia e l’obesità e prolungare la vita degli animali.

Canna-Pet è disponibile in una varietà di formati per i diversi animali, dai cani e gatti per conigli e porcellini d’India.

E mentre la dottoressa Kramer non può raccomandare ufficialmente il farmaco a causa della mancanza di linee guida veterinarie in Canada, ha comunque raccontato di impegnarsi per tenere i proprietari di animali informati su come somministrare il farmaco in modo sicuro. E che la maggior parte dei casi riguarda problemi relativi al dolore degli animali.

In generale anche se gli antidolorifici per gli animali domestici sono meno comuni e più costosi rispetto a quelli per gli esseri umani, molti veterinari ancora temono conseguenze pubbliche e professionali nel caso sostenessero pubblicamente la marijuana medica come alternativa.

Redazione Cannabisterapeutica.info

Commenti su FB

commenti su facebook

Tags: