Non mangiare la foglia, mangia la canapa! Ecco 10 buoni motivi per farlo

10/02/2014 18:25

canapa cibi

Si mangiano ma non si limitano a riempire la pancia. I semi di canapa e i prodotti derivati stanno avendo sempre più attenzione per la capacità sorprendenti di proteggere il nostro corpo.

Sia i semi, sia l’olio che si ricava spremendoli a freddo, sono infatti considerati un “vaccino nutrizionale”. Se assunti con continuità fortificano contro gli stimoli aggressivi che possono arrivare dall’esterno. Contengono oltre il 25% di proteine composte da amminoacidi essenziali, ottimi quantitativi di vitamine (A, E, B1, B2, C, PP…) e minerali (ferro, calcio, magnesio, potassio, fosforo).

Ma non solo: i semi di canapa sono un vero e proprio contenitore vegetale di lipidi buoni come gli acidi grassi essenziali omega 3 e omega 6 contenuti in rapporto 3 a 1, ritenuto ideale dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. I cinesi usano da migliaia di anni i semi e l’olio di canapa sia come cibo sia come medicina. Anche se i semi di canapa stanno guadagnando popolarità in Occidente, rimangono un alimento importante nella cucina tradizionale asiatica. In Giappone, per esempio, si utilizza una miscela di spezie chiamata Shichimi composta da semi di canapa, sesamo, papavero, peperoncino, scorze di agrumi, alghe nori, pepe e zenzero.

Ma si possono consumare in un’infinità di modi: in aggiunta allo yogurt, a minestre, zuppe, salse, pesti e insalate, oppure con la farina che se ne ricava per preparare biscotti, torte, pane ed altre leccornie. In voga tra gli amanti del vegan è il formaggio Hemp-Fu. Una sorta di Tofu preparato, anziché con i semi di soia, con quelli di canapa. Ma sembra che la riscoperta degli alimenti in canapa sia appena iniziata.

E mentre la ricerca scientifica continua a fornire nuove prove dei benefici che esercitano sul nostro corpo, abbiamo raccolto i principali buoni motivi perché vengano consumati:

1. Ricchi di fibre, vitamine e minerali

Contengono alti livelli di fibre e vitamine A, C, ed E. Sono anche ricchi di minerali come fosforo, potassio, magnesio, zolfo, calcio e hanno modesti livelli di ferro e zinco.

2. Ricchi di antiossidanti

I semi di canapa contengono alti livelli di vitamina E, che è uno degli antiossidanti più importanti, oltre al tocoferolo, che è noto per i benefici nel trattamento dell’Alzheimer e dell’aterosclerosi, e al fitolo che ha sia proprietà antitumorali, sia antiossidanti.

3. Combattono il colesterolo cattivo

Gli studi suggeriscono che i semi e l’olio di canapa possano aiutare ad abbattere il colesterolo e prevenire problemi causati dal colesterolo alto, compresa la coagulazione del sangue.

4. Migliorano le condizioni della pelle

E’ stato dimostrato che l’olio di canapa migliori i sintomi clinici della dermatite atopica. Uno studio pubblicato nel 2005 ha concluso che i benefici riguardo a colesterolo e pelle sono dati dalla “fornitura equilibrata e ricca di PUFA (acidi grassi polinsaturi) in questo olio di canapa”. Inoltre può essere usato anche localmente come un unguento antinfiammatorio in caso di arrossamenti cutanei, basta applicarlo localmente e massaggiare la parte interessata.

5. Contengono un perfetto equilibrio di acidi grassi

L’olio di canapa contiene in rapporto 3:1 i due grassi essenziali omega – 6 e omega -3. Questo è il rapporto ideale raccomandato dall’OMS per la salute cardiovascolare. Nessun altro dado o olio vegetale li contiene in questo rapporto.

6. Aiutano a prevenire le malattie cardiache

Uno studio pubblicato nel 2007 ha concluso che i semi di canapa possono impedire la coagulazione del sangue, che “può essere di beneficio nella protezione contro i colpi di coagulo indotti dall’infarto”. Un altro studio ha concluso che i semi di canapa possono offrire una protezione significativa contro l’ictus. Infine, l’analisi dell’American Chemical Society ha concluso che “possono avere implicazioni nutrizionali favorevoli ed effetti fisiologici benefici sulla prevenzione delle malattie coronariche e il cancro”. In generale, se non ci sono particolari patologie associate, un cucchiaino al giorno d’olio aiuta ad abbassare il colesterolo dopo alcuni mesi di somministrazione.

7. Benefici nelle malattie degenerative

La stessa analisi ha concluso che il livello di  omega – 6 ” fornisce un elevato valore farmaceutico per le malattie croniche degenerative”. Secondo gli autori tra queste si possono includere aterosclerosi, malattie cardiovascolari, malattia di Alzheimer, o alcuni tipi di cancro.

8. Aiutano a ridurre le infiammazioni

I semi di canapa contengono una varietà di steroli e alcoli che sono noti per ridurre le infiammazioni, che sono un fattore determinante in una vasta gamma di malattie.

9. Aiutano il sistema immunitario

Se assunti con continuità, olio e semi di canapa migliorano il metabolismo basale, aiutando a rafforzare il sistema immunitario perché in generale fortificano contro gli stimoli aggressivi che possono arrivare dall’esterno.

10. Aiutano nei problemi alle vie respiratorie

Anche se indirettamente, grazie alle loro capacità anti-infiammatorie, olio e semi possono aiutare a combattere alcune patologie infiammatorie del sistema respiratorio.

Redazione Cannabisterapeutica.info

Commenti su FB

commenti su facebook

Tags: