Cannabis terapeutica: legge in discussione anche in Lazio e Basilicata

31/03/2014 16:21

farmaci_cannabisAnche in Lazio e Basilicata si discute di proposte di legge che hanno l’obbiettivo di rendere disponibili per i pazienti le cure con farmaci a base di cannabis.

In Basilicata è iniziato il dibattito su una proposta di legge presentata dal consigliere Franco Mollica (Udc) “sull’uso dei farmaci cannabinoidi nella terapia del dolore”. Lo ha reso noto l’ufficio stampa dell’assemblea lucana specificando che ”il testo sarà confrontato con le leggi approvate da altre Regioni” e che “in una prossima riunione è prevista l’audizione dell’assessore alla Salute, Flava Franconi”. Lo stesso Franco Mollica ha spiegato che: “Si tratta di una proposta asettica ed essenziale, che non entra nei dettagli. La legge nazionale prevede un percorso complesso e lungo e il reperimento solo dall’estero del farmaco perché il suo utilizzo non è disciplinato in Italia. Con questa proposta si prevede l’uso dei farmaci cannabinoidi solo ed esclusivamente per scopo terapeutico e nella terapia del dolore”.

Mentre anche il gruppo di Sel, presso il Consiglio regionale del Lazio, ha presentato una proposta di legge che intende rendere finalmente fruibile i medicinali per i pazienti, rivendicando semplicemente un diritto inalienabile, il “diritto a curarsi con la cannabis” riconosciuto efficace dalla letteratura scientifica. La proposta di legge composta da 9 articoli che compatibilmente all’autonomia delle Regioni sul sistema sanitario regola nel rispetto del testo unico DPR 309/90 “disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope” la modalità di erogazione dei farmaci e dei preparati galenici magistrali a base di cannabinoidi per finalità terapeutiche.

Come ha spiegato Emiliano Stefanini del gruppo di Sel in regione Lazio: “l’iter per l’approvazione della legge pro cannabis presentata dal Consigliere Gino De Paolis (Sel) è iniziato il 14 marzo 2014 con l’assegnazione della proposta di legge alla IV e alla VII commissione consigliare permanente. Ora auspichiamo che le sensibilità e le coscienze e il buon senso del Consiglio regionale del Lazio ci portino all’approvazione della legge nel più breve tempo possibile”.

Redazione Cannabisterapeutica.info

Commenti su FB

commenti su facebook

Tags: