Un terpene della cannabis come possibile cura per ansia e depressione

10/07/2014 18:29

Beta-cariofilleneOltre ai diversi tipi di cannabinoidi, la cannabis contiene più di 400 princìpi attivi che comprendono terpeni, flavonoidi, alcaloidi, acidi grassi ed altri ancora. La ricerca scientifica continua ad identificare nuovi fitocannabinoidi (i cannabinoidi presenti nella cannabis), ma inizia a concertassi anche su altre sostanze che potrebbero avere effetti terapeutici per l’uomo, come ad esempio i terpeni.

Come riferisce Leafscience, un recente studio scientifico effettuato sui topi e pubblicato sulla rivista Physiology & Behavior, identifica nel terpene chiamato β-cariofillene un potenziale trattamento per ansia e depressione.

Il β-cariofillene è un terpene presente negli oli essenziali di varie piante, tra le quali rosmarino, luppolo, pepe nero e appunto, la cannabis. Come la maggior parte terpeni contribuisce all’aroma univoco associato con oli vegetali ma ha la particolarità di legarsi ai recettori del nostro sistema endocannabinoide alla pari dei fitocannabinoidi della cannabis.

“Il presente studio – ha spiegato il team di ricercatori dell’Università degli Emirati Arabi Uniti –  ha chiaramente dimostrato l’effetto ansiolitico e antidepressivo del β-cariofillene e il suo meccanismo di base dipendente dal recettore CB2 nei roditori. I risultati supportano anche il coinvolgimento del recettore CB2 nella regolazione del comportamento emotivo e suggeriscono che questo recettore potrebbe essere un obiettivo terapeutico rilevante per il trattamento di ansia e disturbi depressivi.”

I ricercatori hanno aggiunto che studi precedenti hanno anche dimostrato l’importanza dei recettori CB2 nel ridurre l’ansia e la depressione, e che una migliore comprensione delle proprietà di questo terpene possa contribuire a spiegare perché i consumatori di cannabis citino spesso il sollievo da ansia e depressione come principale effetto della sostanza.

Secondo un rapporto del 2013 di Trends in Pharmacological Sciences: “Studi epidemiologici hanno indicato che il motivo più comune auto-riportati per l’utilizzo di cannabis è radicata nella sua capacità di ridurre la sensazione di stress, tensione e ansia”.

Redazione Cannabisterapeutica.info

Commenti su FB

commenti su facebook

Tags: