18 case report testimoniano l’utilità della cannabis nell’epilessia anche resistente ai farmaci

01/12/2014 17:07

Cannabis terapeuticaSecondo 18 case report presentati dagli scienziati del Dipartimento di Medicina dell’Università di Saskatchewan a Saskatoon, in Canada, utilizzare la cannabis può essere utile per l’epilessia. Diciotto pazienti con epilessia, su un totale di 800 del centro epilessia del dipartimento, hanno avuto una prescrizione di cannabis medicinale. Undici di questi (61%) pazienti avevano un’epilessia farmaco-resistente.

La dose media consumata è stata di 2 grammi (range: 0,5-8) al giorno. Dieci pazienti (56%) hanno riferito una esacerbazione delle crisi dopo aver smesso di assumere la cannabis. Solo due pazienti (11%) hanno riportato effetti collaterali e tutti i pazienti hanno trovato la cannabis medicinale molto utile per il controllo delle crisi e per il miglioramento dei disturbi dell’umore. Gli autori hanno concluso che i pazienti con epilessia “che utilizzano la marijuana medicinale hanno un profilo comune. Di solito sono giovani uomini soli con epilessia farmaco-resistente e comorbidità (sovrapposizione e influenza reciproca di patologie in un soggetto, ndr) psichiatrica. La maggior parte ha usato cannabis prima della prescrizione formale e tutti ritengono che il farmaco sia stato efficace sul controllo delle loro crisi. A causa dell’uso concomitante di altri farmaci antiepilettici è tuttavia complesso valutare il reale effetto della cannabis.

Fonte: IACM (International Association for Cannabinoid Medicine) – cannabis-med.org

Commenti su FB

commenti su facebook

Tags: