La cannabis terapeutica? E’ Kosher, parola di rabbino

03/07/2013 17:57

yTIK023731waUn rabbino ortodosso di spicco della città israeliana di Mazkeret Batya, a sud di Tel Aviv, ha emesso una sentenza religiosa che dichiara la marijuana medica come Kosher e quindi conforme ai dettami religiosi che regolano la dieta e la nutrizione degli ebrei osservanti. Nel caso in cui viene prescritta della cannabis terapeutica, fumare o assumere marijuana assume l’importanza di un comandamento religioso.

Il rabbino ha anche chiarito che fumarla a scopo ricreativo è invece un’infrazione alle leggi religiose. “L’assunzione di droghe per sfuggire a questo mondo, è certamente vietato”, ha spiegato il rabbino Efraim Zalmanovich (nella foto). “Tuttavia, se il farmaco viene somministrato per alleviare il dolore, allora la persona che lo assume sta eseguendo una buona azione comandata dalla fede”.

Più di 11mila israeliani sono iscritti al programma di marijuana medica della nazione, secondo il Ministero della Sanità israeliano. I pazienti possono ottenere cannabis per più di 30 disturbi, tra cui il morbo di Parkinson, cancro, dolore cronico, sclerosi laterale amiotrofica (SLA) e la sclerosi multipla (SM) e Israele distribuisce più marijuana pro capite di qualsiasi altro paese in Europa (400 kg al mese in totale).

Fonte: Hemp.org

Redazione Cannabisterapeutica.info

Commenti su FB

commenti su facebook

Tags: