Il “Rick Simpson Protocol” sull’estratto di cannabis e l’esperienza con i pazienti affetti da cancro

26/08/2014 17:00

cure-cancerAttesa per il secondo documentario sul metodo Rick Simpson intitolato questa volta “Run 2 the Cure”. Il film riporta i più recenti risultati ottenuti da chi ha scelto di utilizzare l’olio concentrato di cannabis contro cancro e altre condizioni di grave sofferenza. Esiste poca informazione in italiano sulla storia e sull’attività di Rick Simpson. Qui un articolo che riassume la sua storia, mentre in inglese si trova un primo articolo del 2008 su cannabis culture e a seguire molti altri.

Dopo aver sperimentato su sé stesso gli effetti  dell’olio concentrato di cannabis per sconfiggere prima gli effetti neurologici di un trauma e in seguito un cancro alla pelle, Rick Simpson sostiene di aver curato oltre 5mila pazienti a titolo completamente gratuito. Ha subito una persecuzione e un processo da parte delle autorità canadesi, ma il primo film sulla sua esperienza, “Run from the cure”, ha cominciato a scuotere nel 2008 l’opinione pubblica nordamericana. È oggi visibile il trailer del secondo film, con testimonianze dirette di pazienti, ricercatori e operatori della cannabis medica. Il dibattito sull’efficacia del metodo e del principio attivo è più che mai aperto e molti sono i tentativi di screditare Rick Simpson e i risultati del suo lavoro. Nonostante questo, Canada e Stati Uniti hanno iniziato un cambiamento culturale sull’approccio alle proprietà terapeutiche della cannabis. Cambiamento dimostrato anche dal dibattito su scala nazionale innescato dalla svolta mediatica compiuta dal due documentari del dottor Sanjay Gupta per CNN la scorsa estate.

run2thecureMedicaljane.com riassume in questo articolo la storia del metodo Rick Simpson e i contenuti del nuovo documentario. Ci sono interviste a Steve De Angelo, imprenditore e da sempre attivista per la legalizzazione negli Stati Uniti, a Raphael Mechoulam, il ricercatore che ha scoperto il sistema endocannabinoide, e a uno dei prosecutori della sua ricerca, Robert Melamede. Nel film, De Angelo parla dei pazienti del suo dispensario che stanno curando tumori alla pelle utilizzando estratti di cannabis per regredire le  formazioni tumorali. Anche in “Run 2 the Cure” si trovano numerose, e purtroppo commoventi, testimonianze di pazienti e famiglie che stanno combattendo o hanno già vinto diverse gravi malattie con il protocollo di Rick Simpson.

Inoltre Simpson ha da poco pubblicato il libro, disponibile su amazon e sul sito della fondazione, anche in versione digitale, “Cure for cancer, the Rick Simpson protocol” (foto in alto), scritto insieme a Jindrich Bayer. Basandosi sull’esperienza di questi anni viene riportato dettagliatamente come utilizzare l’estratto di cannabis secondo l’esperienza della fondazione.

La fondazione Phoenix Tears creata da Rick Simpson pubblica ampia documentazione sugli studi più importanti e sui risultati aggiornati dell’utilizzo terapeutico di cannabis. Questo è un importante documento che contiene numerosi link a studi e testimonianze. Riportiamo anche opinioni contrarie, come quella espressa in questo articolo dall’oncologo David Gorski, favorevole alla legalizzazione della cannabis, che commenta alcuni studi scientifici per ciascun tipo di tumore concludendo che non è ancora possibile considerare i cannabinoidi come principali principi attivi per  una cura. Su questo canale di Youtube si trovano numerosi documentari in inglese su Rick Simpson e il suo metodo. Attendiamo che i grandi media italiani se ne accorgano e magari qualcuno provveda a traduzioni e doppiaggi.

Stefano Mariani

Commenti su FB

commenti su facebook

Tags: