Il CBD per gli elefanti: al via una sperimentazione allo zoo di Varsavia

Allo zoo di Varsavia è iniziata una sperimentazione con CBD per capire se il cannabinoide possa avere effetti positivi sullo stress e l’ansia che ha colpito un gruppo di elefanti.

Tutto ha avuto inizio a marzo quando il branco di 4 esemplari ha subito la perdita di Erna, la femmina più anziana. Da quel momento la situazione non è stata più la stessa in particolare Fredzia, giovane elefante femmina che ha iniziato a manifestare. sintomi dovuti a stress e ansia.

Da allora, da quanto riferisce la BBC, i custodi dello zoo dicono che Fredzia ha mostrato segni di stress, mentre cerca di stabilire una nuova relazione con la sua compagna, Buba. il problema è che possono volerci mesi o addirittura anni prima che gli elefanti affrontino la perdita di un anziano e ripristinino un senso di armonia all’interno del branco. “Questo è un enorme punto di svolta in ogni gruppo di elefanti. Gli elefanti potrebbero avere problemi comportamentali quando la struttura di un gruppo cambia”, aveva infatti sottolineato la dottoressa Agnieszka Czujkowska, a capo del dipartimento di riabilitazione degli animali dello zoo.

L’idea è quindi stata quella di provare una sperimentazione a base di cannabidiolo, per capire se il principio attivo della cannabis possa funzionare anche per questi grandi mammiferi. E le possibilità sono concrete, visto che noi umani condividiamo con tutti gli animali, insetti esclusi, il sistema cannabinoide che mantiene l’omeostasi dei nostri vari processi fisiologici e che interagisce con le molecole che la cannabis produce.

La prima fase del processo è già stata completata. Ha coinvolto la raccolta di feci, saliva e campioni di sangue dagli elefanti per monitorare i loro livelli di cortisolo, un ormone prodotto da umani e animali in situazioni di stress. “Stiamo progettando di dare loro il CBD e misurare di nuovo il cortisolo. Questo è l’esperimento. Quindi sapremo per certo se funziona o no”, ha detto la dottoressa Czujkowska.

Secondo la dottoressa il progetto è il primo del suo genere a monitorare i livelli di cortisolo degli elefanti prima e dopo l’assunzione di CBD. L’olio di CBD verrà somministrato oralmente agli elefanti o mescolato al loro cibo e la loro salute sarà controllata regolarmente tramite esami del sangue.

Redazione di Cannabisterapeutica.info

Commenti su FB

commenti su facebook

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta aggiornato!

Grazie per esserti iscritto!