Il THC efficace nel trattamento della nausea e del vomito, anche nello stadio finale del cancro

dronabinolI ricercatori della University of South Florida College of Medicine di Tampa, in USA, hanno riportato, sulla base di un caso clinico, che il THC è stato molto efficace nel trattamento della nausea e del vomito che non rispondeva ad altri farmaci, in un paziente con cancro allo stadio finale.

Gli autori ricordano come la nausea e il vomito siano i sintomi più comuni e spesso altamente angoscianti nella pratica di cure palliative nei pazienti con cancro avanzato. Ma fino al 7% dei pazienti ha sintomi refrattari al trattamento di nausea e vomito coi farmaci tradizionali.

Il THC è stato ampiamente studiato per i suoi effetti a contrasto di nausea e vomito connessi alla chemioterapia, ma ci sono solo pochi casi clinici del suo impiego in pazienti che non si sono sottoposti al trattamento. I ricercatori hanno riferito di un paziente con carcinoma ovarico in fase terminale con carcinosi peritoneale e nausea e vomito refrattari, al quale è stato somministrato dronabinol (THC, nella foto), rivelatosi molto efficace e sul quale è stata manifestata la necessità di altri test.

In generale, oltre al THC ci sono anche altri composti della cannabis che in studi scientifici si sono rivelati degli efficaci anti-nausea e anti-vomito.

Fonte: International Association for Cannabinoid Medicines (IACM)

Redazione Cannabisterapeutica.info

Commenti su FB

commenti su facebook